Blockchain: dal Bitcoin alla democratizzazione decentralizzata

Studio di esperti

La tecnologia Blockchain ha permesso lo sviluppo del Bitcoin e di altre criptomonete. Dalla loro apparizione nel 2009, la diffusione di queste monete è costante e il loro peso economico è significativo. Questa tecnologia ha proseguito la sua evoluzione e oggi consente d’iscrivere gli smart contracts (contratti intelligenti) nelle famose “catene dei blocchi”. Nascono così nuovi paradigmi economici quando gli intermediari tra clienti e fornitori di servizio scompaiono. A breve, servizi di e-government, di voto elettronico, ecc. potrebbero apparire grazie alla Blockchain, che in questo modo parteciperebbe a una democrazia più trasparente e decentralizzata.

Questo studio interdisciplinare valuterà le opportunità e i rischi di questa tecnologia esaminando lo spazio occupato dalla Blockchain in Svizzera e concentrandosi sugli aspetti economici, tecnologici, giuridici, politici, ecc. legati a questa tecnologia. Saranno realizzati molti studi di casi per approfondire questi vari aspetti. Infine, lo studio fornirà una base di comprensione di questa tecnologia,  come pure una base di discussione destinata ai decisori, in particolare ai politici. Esso effettuerà, in conclusione, una valutazione generale e formulerà, per quanto possibile, delle raccomandazioni correlate a questa tematica.

Organizzazione

Durata del progetto

Inizio: aprile 2017, fine prevista: giugno 2018

Mandatari

Direzione:

  • Nils Braun-Dubler, MPhil (Oxon), Institut für Wirtschaftsstudien Base – IWSB

Team del progetto:

  • Nils Braun-Dubler, MPhil (Oxon), Institut für Wirtschaftsstudien Base – IWSB
  • Hans-Peter Gier, lic. oec. HSG, Banking Concepts
  • Stefan Meyer, Dr. rer. pol., IWSB
  • Manuel Langhart, MA, IWSB
  • Markus Gmünder, Dr. rer. pol., IWSB
  • Andreas Glarner, Dr. iur. und LL.M., MME

Gruppo d'accompagnamento

  • Olivier Glassey, UNIL, Membre du comité directeur de TA-SWISS et président du groupe d’accompagnement
  • Christian Cachin, IBM Research
  • Hannes Gassert, crstl Gmbh
  • Uwe Heck, Informatiksteuerungsorgan des Bundes
  • Luzius Meisser, Meisser Economics
  • Marine Pasquier-Beaud, Office fédéral de l‘Energie
  • Fabian Schnell, Avenir Suisse
  • Antoine Verdon, SwissLegalTech.ch
  • Pierre-Edouard Wahl, Crédit Suisse, Finance
  • Anja Wyden Guelpa, Chancelière d’Etat du Canton de Genève
  • Daniel Zürcher, Office fédéral de l‘Environnement (OFEV)

Gestione del progetto TA-SWISS

  • Dr. Catherine Pugin, TA-SWISS (E-Mail)

Il progetto in breve 

All’origine dello sviluppo delle monete virtuali fin dal 2009, la tecnologia Blockchain viene presentata da alcuni come la più grande rivoluzione dall’invenzione del Web. Utilizzata ormai per la stipulazione di contratti intelligenti (“smart contracts”), essa modifica certi paradigmi eliminando gli intermediari più comuni, come le banche. A breve, essa potrebbe essere utilizzata in certi servizi dello Stato e dell’e-government, come il voto elettronico. Lo studio di TA-SWISS permetterà di ottenere una base di comprensione e di discussione di questa tecnologia.