Interconnettività e iperconnettività

Bando

digital tablet and smartphone family

Il bando è prolungato fino al 2 novembre 2020.

I termini «interconnettività» e «iperconnettività» designano due fenomeni strettamente correlati che esercitano una forte influenza su di noi. Agiscono sulla nostra sicurezza, la nostra salute, le nostre abitudini di consumo, i nostri rapporti interpersonali e l’ambiente.
Quando si parla di «interconnettività» ci si riferisce principalmente a dispositivi collegati in rete, ad esempio in ambito domotico, ma rientrano in questa categoria anche smartphone e altri apparecchi dotati di accesso a Internet. Il termine «iperconnettività» indica invece la presenza pervasiva della rete; la digitalizzazione che ne deriva produce nuove interrelazioni economiche, ecologiche e sociali. La nuova complessità dei sistemi presenta anche degli svantaggi, ad esempio in termini di trasparenza: spesso infatti gli utenti ignorano il funzionamento dei sistemi stessi.
Quali opportunità offrono l’interconnettività e l’iperconnettività alla Svizzera? In che modo è possibile sostenerle? Dov’è richiesta prudenza? Quali saranno le possibili ripercussioni di carattere economico ed ecologico e quali opportunità si stanno delineando per l’economia e l’ambiente?
Lo studio interdisciplinare di TA-SWISS esamina opportunità e rischi dell’interconnettività e dell’iperconnettività dal punto di vista sociale, legale, economico ed ecologico

 

Contenuto dello studio

Viste la complessità e l’ampiezza dei concetti di «interconnettività» e «iperconnettività», lo studio deve prevedere una chiara definizione e delimitazione del campo. Occorrerà specificare quali dispositivi finali includere nonché quali target e soggetti analizzare, differenziando al contempo tra le varie parti interessate e i diversi settori (infrastrutture, media e contenuti).
Lo studio dovrà chiarire questioni legali relative alla protezione e al trasferimento attivo/passivo dei dati, compreso il loro trasferimento da uomo a macchina o da macchina a macchina. L’analisi prevede anche di valutare il quadro giuridico necessario a sfruttare i vantaggi di queste tecnologie. Si dovranno inoltre esaminare opportunità e rischi in materia di trasparenza legati a interconnettività e iperconnettività.
Lo studio si incentrerà sui vari influssi che interconnettività e iperconnettività esercitano sulla società e sui relativi fenomeni, oltre che sull’analisi delle conseguenze per la salute e la psiche a casa, sul luogo di lavoro e in ambito formativo. Occorre inoltre indagare i cambiamenti nelle relazioni sociali tra le persone e i rapporti uomo-macchina.
La tecnologia mobile 5G sarà presa in considerazione solo per i due aspetti seguenti: da un lato la velocità e i servizi che offre e, dall’altro, i requisiti che impone ai dispositivi. Vista la rapidità di sviluppo delle tecnologie dell’interconnettività e dell’iperconnettività, lo studio dovrà valutare anche se e in che modo gli utenti siano in grado di adattarsi alle nuove possibilità offerte e, più in generale, fino a che punto è auspicabile che vi si adattino. A tale scopo è opportuno analizzare gli interessi in campo sul piano legale, educativo, sociale e commerciale.
Sul fronte economico e politico lo studio dovrà affrontare il tema degli algoritmi – algoritmi sviluppati per risvegliare, catturare («Addiction by Design») o controllare l’attenzione delle persone. La concorrenza economica internazionale dovrà essere valutata nel contesto svizzero, tenendo in considerazione le opportunità e i rischi per l’ambiente.
Lo studio dovrà concludersi con una valutazione generale e le relative conclusioni. Se possibile, dovrà trarne raccomandazioni (d’intervento) destinate ai soggetti decisionali in campo politico, amministrativo, economico e sociale.
Lo studio non deve necessariamente affrontare tutti i punti summenzionati; può focalizzarsi, con una scelta motivata, solo su alcuni aspetti.

Link e download